I potenziali pericoli del gentismo

Quanti di voi hanno mai sentito parlare di gentismo? Credo non in molti, eppure a ben vedere,siamo sommersi da tale atteggiamento. Ma che cos’è? Quali sono le sue caratteristiche? Come si manifesta?

Il termine gentista sta ad indicare quell’atteggiamento politico di calcolata condiscendenza verso interessi presunti delle persone. Non vi è una data specifica circa la nascita di tale comportamento, ma si presume esso sia frutto della globalizzazione. Secondo recenti studi l’influenza da tale ideologia produce sradicamento e spaesamento nelle masse, le quali non riescono a venire a capo delle questioni. Spesso il termine gentismo è associato a termini come acquacaldismo e populismo: i suoi connotati sono solitamente la banalità e l’ovvietà delle informazioni trasmesse. Oggi è utilizzato da molti movimenti politici, i quali fanno leva sulla sensibilità delle popolazioni, per acquisire consenso: anche in Italia, senza fare nomi, è chiaro che esistono partiti e movimenti farlocchi che cercano di raggiungere il potere con tale metodologia.

Quali sono i rischi? Questa è forse la parte più difficile: esistono dei potenziali pericoli a seguito di tale pratica? Sì, i rischi ci sono, eccome. La complicità di un livellamento dell’istruzione, non basato sull’equità ma sull’uguaglianza, rende davvero difficile far arrivare un messaggio chiaro e oggettivo alla popolazione: spesso le persone poco istruite, e quelle che presumono di esserlo (tante volte sapendone ancora meno), hanno difficoltà a percepire tale tipologia di messaggi (spesso impliciti e ingannevoli) che circolano dentro e fuori dalla rete. Questo genera disinformazione, che a sua volta provoca la nascita di modi di pensare sbagliati e, nell’estremo dei casi, può portare a delle conseguenze gravissime per le nostre democrazie.

Dobbiamo rassegnarci all’esistenza di tale fenomeno o possiamo combatterlo? Anche se non è un compito facile, si può e si deve combattere contro gli enti che portano più o meno velocemente cattive informazioni all’interno delle nostre società, e che dilapidano gradualmente le nostre democrazie, i nostri modi di pensare e ( chi lo sa- magari in futuro) anche le nostre libertà.

 

Andrea Gatto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...